Seleziona una pagina

Utilizzo dell’Intelligenza Artificiale per decodificare i versi e le vocalizzazioni dei polli

Grazie all’Intelligenza Artificiale, un team di ricercatori giapponesi afferma di aver creato un sistema che può “traducire” i suoni emessi dai polli e identificarne lo stato emotivo.

Il sistema, noto come Deep Emotional Analysis Learning (DEAL), utilizza algoritmi di machine learning per apprendere dall’esperienza e migliorarsi continuamente.

I ricercatori, guidati dal Professor Adrian David Cheok dell’Università di Tokyo, hanno registrato e analizzato le vocalizzazioni di 80 polli, confrontandole con i loro stati emotivi stimati.

Hanno quindi collaborato con psicologi animali e veterinari per validare le interpretazioni dell’IA, che ha mostrato un tasso di accuratezza dell’80% nei sei stati emotivi analizzati.

Tuttavia, lo studio è ancora in fase di revisione e deve essere valido da parte della comunità scientifica. Inoltre, il campione di polli studiati era relativamente piccolo e le condizioni ambientali non erano diverse.

Ci sono anche molte altre forme di comunicazione animale oltre alle vocalizzazioni, come il linguaggio del corpo e i comportamenti ritualizzati, che devono essere considerati.

Nonostante queste limitazioni, i ricercatori ritengono che questa ricerca rappresenti un importante progresso nel campo dello studio del comportamento e della comunicazione animale.

Capire le emozioni degli animali attraverso l’intelligenza artificiale potrebbe permetterci di creare un legame più profondo ed empatico con essi, portando a un trattamento più etico e compassionevole degli animali da allevamento.