Seleziona una pagina

Melario: il regno del miele in eccesso

Nell’affascinante mondo dell’apicoltura, il melario rappresenta un’arnia supplementare posta sopra l’arnia principale, un vero e proprio tesoro dorato dove le api depositano il miele in eccesso.

.

Pinze: Per afferrare api regine o fuchi.

Funzione e caratteristiche del melario:

Il melario, conosciuto anche come melarina, svolge un ruolo fondamentale nella produzione di miele. La sua collocazione sopra l’arnia principale permette alle api di avere uno spazio dedicato allo stoccaggio del miele in surplus, evitando che affolli l’arnia principale e ostacoli il lavoro delle api operaie.

              Le caratteristiche tipiche di un melario includono:

                • Dimensioni: Generalmente, il melario ha dimensioni inferiori rispetto all’arnia principale, con telaini più piccoli che ne facilitano la gestione.
                • Materiali: I materiali utilizzati per la costruzione del melario sono solitamente legno o plastica alimentare, entrambi resistenti e adatti al contatto con il miele.
                • Numero di telaini: Il numero di telaini all’interno del melario può variare a seconda delle esigenze dell’apicoltore e della produzione di miele.
              • Accessibilità: Il melario è dotato di un’apertura separata dall’arnia principale, consentendo un facile accesso per l’estrazione del miele senza disturbare le api.

                      Vantaggi dell’utilizzo di un melario:

                      L’utilizzo di un melario offre numerosi vantaggi all’apicoltore, tra cui:

                        • Aumento della produzione di miele: Offrendo alle api uno spazio dedicato allo stoccaggio del miele in eccesso, il melario permette di aumentare la produzione complessiva.
                        • Miele di alta qualità: Il miele depositato nel melario è generalmente di qualità superiore, poiché le api lo hanno accuratamente disidratato e sigillato nei favi.
                        • Flessibilità nella gestione: La presenza del melario facilita la gestione dell’arnia, permettendo di estrarre il miele senza dover intervenire sull’arnia principale.
                        • Riduzione dello sciame: Offrendo alle api uno spazio sufficiente per lo stoccaggio del miele, il melario contribuisce a ridurre il rischio di sciamatura.
                        • Controllo delle malattie: L’ispezione periodica dei telaini del melario permette di monitorare la salute delle api e identificare eventuali segni di malattie.

                      Tipi di melari:

                      Esistono diverse tipologie di melari, ognuna con caratteristiche specifiche:

                        • Melario standard: Il tipo più comune, con telaini rettangolari e dimensioni standard.
                        • Melario Layens: Dotato di telaini esagonali più piccoli, ideali per la produzione di miele pregiato.
                        • Melario Dadant: Un modello con telaini più grandi, adatto a produzioni elevate di miele.
                        • Melario FARR: Un melario con fondo apribile, che facilita l’estrazione del miele senza dover rimuovere i telaini.

                      Scegliere il melario giusto:

                      La scelta del melario più adatto dipende da diversi fattori, tra cui:

                        • Dimensione dell’apiario: Per apiari di piccole dimensioni, un melario standard può essere sufficiente, mentre per apiari più grandi è consigliabile optare per un modello con maggiore capacità.
                        • Tipologia di miele: Se si desidera produrre mieli pregiati, un melario Layens può essere la scelta ideale.
                        • Metodo di estrazione: Se si preferisce un’estrazione semplice e veloce, un melario FARR può essere la soluzione migliore.
                        • Budget: I prezzi dei melari variano a seconda del modello, delle caratteristiche e dei materiali utilizzati.

                      Il melario rappresenta un elemento essenziale nell’attrezzatura di un apicoltore, contribuendo ad aumentare la produzione di miele, migliorarne la qualità e facilitare la gestione dell’arnia. Con la scelta del melario giusto e un’attenta gestione, gli apicoltori possono godere dei frutti del loro lavoro e deliziare il palato con miele pregiato e di alta qualità.