Gallina Razza Barnevelder

La Gallina di razza Barnevelder è una ovaiola di razza medio/pesante, di aspetto robusto e slanciato, forte e affidabile ed è una buona razza adatta all’allevatore alle prime esperienze. Di indole docile e tranquilla, adatte a vivere in un recinto e sono anche ottimi animali da compagnia, quindi perfette per i pollai da giardino.

Gallina di razza Barnevelder

La Gallina Barnevelder

gallina razza barnevelder

Storia e Origini

La Gallina Barnevelder è una razza di pollo olandese, molto allevata in patria, ma meno all’estero. Famosa per la sua colorazione tipica, bruna a doppia orlatura nera, varietà presente in pochissime razze. Prende il nome dalla città in cui è stata selezionata Barneveld.

Caratteristiche Gallina Barnevelder

Gallina di razza Barnevelder

Nella scheda dello standard FIAV BARNEVELDER sono riportate tutte le specifiche e le caratteristiche delle varietà riconosciute dallo standard italiano, così come risultano nell’elenco della FIAV (bianca, blu con o senza orlatura, collo oro, blu collo oro, selvatica, blu selvatica, collo argento, dorata frumento, dorata frumento blu, nera-rosso, blu-rosso, nera, sparviero).

I – GENERALITÀ
Origine
Olanda.

Uovo
Peso minimo g. 60
Colore del guscio: bruno scuro.

Anello
Gallo : 20
Gallina : 18

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE
Pollo grande e possente e di media altezza; corpo largo; temperamento vivace e fiero.

III – STANDARD
Aspetto generale e caratteristiche della razza

1- FORMA
Tronco: largo e profondo con linee armoniose; portamento orizzontale; proporzione della lunghezza con la profondità 3 : 2.
Testa: di larghezza media e abbastanza larga.
Becco: corto, forte e ben ricurvo;giallo che sfuma a color corno verso la punta, con culmine scuro; giallo nella varietà bianca.
Occhi: vivaci; iride rosso arancio.
Cresta: semplice, di media grandezza; tessitura fine; 4 fino a 6 denti; il lobo segue la linea della nuca senza appoggiarvisi.
Bargigli: di media lunghezza; ben arrotondati e di tessitura fine.
Faccia: di tessitura fine e senza piume; rossa.
Orecchioni: di lunghezza media e allungati; rossi.
Collo: di una buona media lunghezza; mantellina abbondante che ricade sulle spalle.
Spalle: larghe.
Dorso: di media lunghezza; largo; il punto più basso della linea del dorso è situato appena dietro il collo, poi rimonta verso la groppa, prima leggermente e poi più fortemente risale fino all’estremità della coda. Groppa larga, piena e senza cuscinetti.
Ali: chiuse, portate ben aderenti e orizzontali.
Coda: di media lunghezza; larga all’attaccatura e leggermente aperta e quasi di larghezza costante; molte falciformi larghe. Nella gallina a base larga con numerose timoniere e copritrici.
Petto: profondo, largo e ben arrotondato; poco prominente.
Zampe: gambe forti e ben visibili. Tarsi di media lunghezza e di ossatura fine; ben divaricati; gialli, nella gallina leggere sfumature scure tollerate, salvo nella varietà bianca. Quattro dita di media lunghezza e ben allargate.
Ventre: largo e ben sviluppato; più sviluppato nella gallina.

2 – PESI
GALLO : Kg. 3,0 – 3,5
GALLINA : Kg. 2,5 – 2.75

Difetti gravi:
Corpo che manca di larghezza e profondità; linea del dorso lunga, stretta, piatta o bombata; petto stretto o appuntito; piumaggio troppo gonfio; coda troppo piatta o troppo rilevata; portamento basso, troppo rialzato o troppo stretto; presenza di piumette ai tarsi; cresta troppo grande; bianco negli orecchioni.

3 – PIUMAGGIO
Conformazione: ben aderente al corpo; il più largo, ricco lucido possibile.

IV – COLORAZIONI

BRUNA A DOPPIA ORLATURA BLU
Il colore di fondo risulta più chiaro a causa dell’azione del gene “Bl”. Disegno identico alla varietà bruna doppia orlatura nera, con un blu piccione di media intensità al posto del nero. Nel gallo la mantellina,la groppa, il dorso, le spalle, piccole copritrici delle ali, così come nella mantellina della gallina il blu assume una tonalità tendente al nero vellutato. L’orlo esterno della gallina è da tollerare leggermente più scuro di quello interno.

Difetti Gravi: stessi difetti di disegno che per la varietà bruna a doppia orlatura nera; blu troppo scuro o troppo chiaro; blu fuligginoso o mescolato a ruggine; nero al posto del blu; riflessi verdi; bruno argilloso o paglia o fortemente irregolare nella tonalità; tracce farinose; tarsi con sfumatura fortemente scura.

BRUNA A DOPPIA ORLATURA NERA
Gallo
Testa bruna. Penne della mantellina e della groppa con orlatura nera a riflessi verde brillante e parte centrale color castagna; da preferire un disegno a doppia orlatura. Parte anteriore del collo, petto, ventre e gambe nero con riflessi nero brillante; nel petto ammessa la presenza di piume con tracce brune che formano un disegno lungo il rachide. Fianchi neri con disegno bruno. Dorso, spalle e piccole copritrici delle ali color bruno scuro con doppia orlatura nera a riflessi verdi. Grandi copritrici delle ali, che formano le fasce, nere a riflessi versi; lieve disegno ammesso. Remiganti primarie nere con stretta orlatura bruna nelle barbe esterne. Remiganti secondarie con barbe interne nere e barbe esterne color castagna che formano il triangolo dell’ala bruno quando l’ala è chiusa. Coda nera con falciformi a forti rilessi verdi.
Gallina
Testa nera. Mantellina nero brillante con disegno color castagna nel centro della penna ammesso nella parte inferiore. Piumaggio del mantello e petto color castagna con doppia orlatura nera a riflessi verdi che segue la forma della penna, orlo esterno nero. Doppia orlatura nera augurabile nel piumaggio delle gambe e dei fianchi. Piumaggio anale nero. Remiganti primarie nere mischiate a bruno. Remiganti secondarie color castagna, con disegno nero. Copritrici della coda preferibili con disegno a doppia orlatura, ammesso leggermente impreciso e con leggera pepatura.Timoniere nere, tracce brune ammesse.

Difetti Gravi
Gallo: troppo o troppo poco bruno nella mantellina o nella groppa; petto con forte presenza di disegno; bianco nella coda.
Gallina: bruno visibile all’esterno nella parte alta della mantellina;gola rossa; doppia orlatura difettosa; orlatura semplice; pepatura nera nel bruno del piumaggio.
Nei due sessi: nero opaco, assenza di riflessi verdi o riflessi viola; color di bruno troppo chiaro o fortemente irregolare nella tonalità; tracce farinose; tarsi molto scuri o verdastri.

BRUNA SCURA
Gallo e Gallina
Colore di fondo bruno scuro. La tonalità deve corrispondere al colore del disegno della varietà bruna doppia orlatura nera. Mantellina con disegno nero a forma di fiamme all’estremità delle lanceolate. Ricercare la forma di gocce nere nella gallina. Remiganti primarie nere mischiate di bruno. Remiganti secondarie brune con poco nero nelle barbe interne. Coda nera con riflessi verdi. Leggere tracce brune ammesse nelle timoniere. Piumino bruno, ammesso grigio.

Difetti Gravi: colore di fondo troppo scuro, troppo chiaro o fortemente irregolare; tracce nere nel mantello. Disegno della mantellina che sale verso l’alto nelle lanceolate; disegno nella groppa del gallo; tracce farinose.

NERA
Nero intenso con riflessi verde brillante. Piumino del gallo che diventa bianco verso la base.
Difetti Gravi: piumaggio opaco, senza riflessi; tracce viola;bruno nel piumaggio;bianco visibile nelle falciformi del gallo; tracce farinose.

BIANCA
Bianco crema fino a bianco argento.
Difetti Gravi: piume di altro colore; riflessi gialli.

BLU
Colore di fondo blu piccione di media intensità, uniforme il più possibile senza orlatura (leggere differenze di tonalità nel colore di fondo sono provvisoriamente tollerate). Testa, mantellina, groppa, dorso e piccole copritrici delle ali del gallo sono blu scuro fino a blu nero. Mantellina della gallina di un blu più scuro del mantello. Piumino grigio blu chiaro. Nella gallina leggere sfumature verdastre nei tarsi tollerate.

Difetti Gravi: blu marmorizzato, troppo chiaro, troppo scuro o fuligginoso; ruggine; riflessi verdi nelle parti più scure del gallo o bianco nella coda dei giovani galli; forti tracce farinose; colore dei tarsi troppo verde o troppo scuro.

Uova Gallina Barnevelder

uova gallina barnevelder

Uovo, Peso da un minimo: g. 60
Uovo, Colore del guscio: bruno scuro

Gallo Barnevelder

gallo barnevelder

I Gallo Barnevelder hanno un portamento curvo, rivolto verso il basso. Sono polli pesanti, dall’aspetto robusto ma slanciato e dal petto ampio e rotondo.

Anello
Gallo : 20

Alimentazione Gallina Barnevelder

Sebbene siano in grado di smaltire qualsiasi alimento di rifiuti durante l’anno, nella loro dieta non dovranno mai mancare ortaggi o verdure varie, come broccoli, cetrioli o melanzane. Possiamo integrare come pasto secco dei cereali proteici, gli stessi che usiamo per nutrire i pulcini, poi crusca e mais

Curiosità Gallina Barnevelder

La Barnevelder è una razza di gallina ovaiola molto rinomata, specialmente per il colore delle uova che depone, di colore marrone scuro. La produzione può arrivare fino a 200 uova all’anno. Proprio per questo loro caratteristica, vi consigliamo di scegliere dei pollai con cassetti per la deposizione delle uova.

pollai da giardino-professionali-offerta-fai da te-amazon

Pedy incubatore con rotazione automatica delle uova per uova da cova e pulcini

incubatrice per uova-galline-oche-pulcini