Seleziona una pagina

Far schiudere le uova di gallina può essere un’esperienza gratificante e divertente. Per avere successo, è importante seguire alcuni passaggi chiave e avere la giusta attrezzatura.

Far schiudere le uova di gallina può essere un hobby appassionante e redditizio, ma è necessario seguire procedure precise per garantire il successo. Di seguito viene presentata una guida di base per far schiudere le uova di gallina, comprensiva delle informazioni relative all’attrezzatura necessaria, ai passaggi chiave e ai consigli generali.

Attrezzatura necessaria
Prima di iniziare, è importante raccogliere l’attrezzatura corretta, tra cui:

  • Uova feconde: è fondamentale utilizzare uova feconde provenienti da galline sane per garantire il successo dello schiudimento.
  • Incubatrice: un dispositivo che fornisce l’ambiente caldo e umido necessario per lo schiudimento delle uova.
  • Termostato: uno strumento per controllare e regolare la temperatura all’interno dell’incubatrice.
  • Igrometro: uno strumento per misurare e regolare l’umidità all’interno dell’incubatrice.
  • Vaschetta per l’acqua: un contenitore per fornire l’umidità necessaria per lo schiudimento delle uova.
  • Candler: uno strumento per visualizzare lo sviluppo degli embrioni all’interno delle uova.
  • Materiale per la pulizia: è fondamentale mantenere l’incubatrice pulita per prevenire la proliferazione dei batteri.

Passaggi per far schiudere le uova di gallina
Dopo aver reperito l’attrezzatura necessaria, seguire i seguenti passaggi per far schiudere le uova di gallina:

  1. Selezione delle uova: scegliere uova di dimensioni uniformi, con guscio integro e prive di macchie o graffi. Le uova dovrebbero provenire da galline sane e ben nutrite.
  2. Preparazione dell’incubatrice: pulire accuratamente l’incubatrice e impostare la temperatura e l’umidità corrette. La temperatura dovrebbe essere di circa 37°C e l’umidità del 55-60% durante i primi 18 giorni di incubazione. Negli ultimi tre giorni, l’umidità dovrà essere aumentata al 65-70%.
  3. Disposizione delle uova: posizionare le uova nell’incubatrice con la punta rivolta verso il basso. Assicurarsi che le uova non si tocchino tra loro per prevenire la rottura o la diffusione di batteri.
  4. Monitoraggio della temperatura e dell’umidità: controllare regolarmente la temperatura e l’umidità all’interno dell’incubatrice e apportare le opportune regolazioni se necessario.
  5. Girare le uova: girare le uova almeno tre volte al giorno per prevenire che l’embrione si attacchi al guscio. Nei giorni finali dell’incubazione, smettere di girare le uova.
  6. Candling: utilizzare il candler per controllare lo sviluppo degli embrioni all’interno delle uova. Rimuovere le uova non feconde o danneggiate.
  7. Attesa della schiusa: le uova di gallina si schiudono tipicamente in circa 21 giorni.
  8. Aiuto al pulcino: occasionalmente, i pulcini possono avere bisogno di assistenza per emergere dall’uovo. Utilizzare una pinzetta per rompere delicatamente il guscio e assistere il pulcino nell’uscita.
  9. Cura dei pulcini: dopo la schiusa, fornire ai pulcini cibo, acqua e un ambiente caldo e sicuro. Tenere i pulcini nell’incubatrice per alcuni giorni fino a quando non saranno abbastanza forti da trasferirsi in una scatola per covata.